Skip to content

Il settore delle importazioni in Russia sta affrontando un cambiamento imposto dal regime delle sanzioni,
conseguentemente all’inizio del conflitto russo-ucraino, il quale limita o blocca totalmente l’importazione di
specifiche tipologie di beni.

Per cercare di sopperire a tali mancanze, la Russia sta attivamente spostando la sua attenzione commerciale verso altri alleati, prevalentemente in Asia.

Quale tipo di transizione potrebbe realmente avvenire? L’aumento delle importazioni provenienti dagli alleati non occidentali, riuscirà a colmare le mancanze nei vari settori afflitti nel breve termine?

Attraverso un’analisi quantitativa e qualitativa dei dati raccolti, è possibile delineare prospettive e possibili risultati di
tale transizione di mercato.

Torna su