Skip to content

Le elezioni presidenziali del 19 giugno 2022 hanno portato ad un cambiamento storico nell’amministrazione politica colombiana, con la sinistra che per la prima volta nella storia salirà al potere. La presidenza di Gustavo Petro porterà con sé importanti cambiamenti per il Paese, sia a livello interno, sia per quanto riguarda le relazioni internazionali. Già sono stati ipotizzati infatti possibili variazioni nel rapporto di lunga data tra Colombia e Stati Uniti: Petro infatti ha già dichiarato in campagna elettorale che non intende coinvolgere la Colombia in alleanze militari, per favorire una cultura di pace da costruire principalmente con i suoi vicini del Sudamerica, avvantaggiandosi anche della svolta a sinistra che il continente sta prendendo e che potrebbe toccare il suo apice con la rielezione di Lula in Brasile nelle presidenziali di ottobre.

Torna su